Come strutturare un sito web

Come strutturare un sito web? Per capire veramente come organizzare il contenuto in modo logico per garantire un’esperienza di navigazione ottimale, dobbiamo conoscere i principi dell’Information Architecture (IA) ovvero della pratica di organizzare il contenuto in modo efficace. Grazie all’IA, contenuti complessi possono essere organizzati in modo chiaro e logico, permettendo all’utente di fruirne piacevolmente sul nostro sito, aumentando così la possibilità di conversione dei visitatori in clienti.

Come strutturare un sito web: 3 principi fondamentali.

Analizzando i siti web di diversi DIYers (ovvero persone che hanno costruito da sole il loro sito senza il supporto di un professionista), una cosa che salta all’occhio è la mancanza di una struttura chiara del sito, soprattutto se si tratta di blog con molti contenuti. Avendo la possibilità di confrontarmi con questi professionisti, una delle difficoltà che spesso esprimono è proprio di capire come organizzare il loro sito sia in termini di navigazione sia in termini di flusso di informazione nelle pagine.

Se anche tu hai questi dubbi, questa piccola guida su come strutturare un sito web attraverso i principi di Information Architecture, ti sarà utile per migliorare la navigabilità del tuo sito e organizzare contenuti, anche complessi, in modo logico.

L’Information Architecture si basa su otto principi, ma visto che questo articolo è dedicato ai DIYers, voglio proporti uno schema molto semplice che puoi applicare sia che tu stia lavorando sul tuo sito ora, sia che tu abbia già fatto il tuo sito ma voglia migliorarlo:

E

Costruisci uno schema di navigazione principale.

Cura la tua barra di navigazione identificando quali saranno gli elementi portanti e a quale percorso ogni elemento condurrà. In questa fase tieni presente che Less is More. Fai un’attenta selezione di ciò che è davvero importante e crea dei percorsi secondari a seconda di quelle che sono le priorità del tuo sito.

E

Tieni presente che almeno il 50% del traffico sul tuo sito non arriverà sulla tua homepage.

Prevedi dei percorsi che, dalle varie pagine, conducano a ritroso ia una pagina principale o vadano più a fondo.
E

Assumi che il contenuto sul tuo sito cresca.

Pensa a uno schema che sia scalabile
come-strutturare-un-sito-web

Vediamo insieme 4 step che ti guideranno nel decidere come strutturare il tuo sito web. Dedica uno specifico documento a queste fasi della costruzione del sito. Per aiutarti, ho preparato per te un documento excel che ti permetterà di lavorare seguendo i 4 step che troverai sotto. Iscriviti alle Risorse Gratuite per scaricare il documento.

1) Definisci i tuoi obiettivi.

Vai avanti nel lavoro solamente dopo avere stabilito quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere e cosa ti aspetti di ottenere dal tuo sito web.

Esempi di obiettivi sono:

  • Aumentare i leads qualificati;
  • Aumentare il volume di vendite.
  • Aumentare il tasso di conversione.
  • Aumentare l’awareness per il tuo personal brand o prodotto.

Non lasciare che i tuoi obiettivi siano generali, rendili specifici e misurabili. Questo vuol dire avere dei Key Performance Indicators stabiliti che ti aiutino a misurare realmente la performance del sito. Inizialmente potresti avere difficoltà a stabilirli per semplice mancanza di esperienza. Il mio consiglio è di fare comunque delle stime che aggiusterai con il tempo attraverso diversi test.

Ecco un semplice esempio di come potrai procedere per capire veramente come strutturare il tuo sito web.

Goal: Raccogliere più leads qualificati.
Obiettivo: Incrementare il numero di iscritti nei vari forms.
Come farlo: Rendere il form prominente nella pagina, creare un design più accattivante, inserire dei form di content upgrade…
KPI: Incrementare gli iscritti del 50% (se hai già un sito web); Raccogliere almeno 20 iscritti entro il XXX (per un nuovo sito web. Questa KPI deve tenere in considerazione anche la previsione di traffico in entrata che per un nuovo sito potrebbe essere bassa).

Se non hai ben chiaro cosa siano i leads e gli optin form, leggi i miei post su email marketing e mailing list.

2) Definisci gli obiettivi dell’utente.

Chi sono le persone che visiteranno il tuo sito. Qui dovrai cimentarti con un po’ di UX. Il mio suggerimento è quello di condurre interviste per capire meglio quale sia la tua nicchia di riferimento (puoi leggere il mio post sulla nicchia di mercato dove ti propongo una metodologia molto semplice da applicare).

Rispondi quindi a due domande principali:

  • Cosa faranno i tuoi utenti una volta arrivati sul tuo sito?
  • Quali sono i loro obiettivi?

3) Analizza i competitors.

Non reinventare la ruota, guarda piuttosto quello che sta già funzionando.

Scegli almeno tre competitors e rispondi alle seguenti domande:

  • Come è organizzato il loro sito?
  • Dove hanno posizionato le varie tipologie di informazione?
  • Il loro sito è facile da navigare?
  • Cosa ti piace e cosa non ti piace?

4) Raccogli il contenuto.

Se stai creando il tuo sito ora, dovrai cominciare da zero a costruire il tuo contenuto.

Se invece hai già un sito, puoi decidere di fare un vero e proprio inventario di ciò che hai e tenere unicamente ciò che ti sembra utile e funzionale rispetto agli obiettivi già stabiliti.

5) Struttura il tuo sito web.

Il tuo sito deve essere creato attorno al contenuto, non viceversa.

In questa fase dovrai prima di tutto organizzare il contenuto per categorie.

A questo punto è giunto il momento di creare la tua sitemap. Decidi il percorso di navigazione e crea la mappa del tuo sito. Per farlo, puoi usare semplicemente carta e penna, oppure potrai avvalerti di strumenti gratuiti online che ti permetteranno di creare i diagrammi (o wireframe) che rappresentano la struttura del tuo sito web. Coggle.it è sicuramente un’ opzione validissima (e gratuita) con la quale puoi cimentarti da subito.

Scarica il documento che ho preparato per aiutarti a decidere come costruire il tuo sito web con una architettura che sia funzionale ai tuoi obiettivi.

Questo tipo di attività, seppure richieda un po’ di tempo, renderà il tuo sito web estremamente più funzionale di molti dei tuoi competitors DIYers che procedono semplicemente scegliendo un template WordPress carino sul quale lavorare.

Quali sono gli obiettivi del tuo sito web? Lascia un commento sotto!

Hey There! Sono Maria

Webdesigner, web strategist e project manager. Tech-expert appassionata di digital marketing, qui ti aiuto a ottimizzare il tuo sito e vendere online servizi e prodotti.

Ti servono risorse per migliorare la tua presenza online?

Iscriviti alla newsletter e accedi alle Risorse Gratuite.

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.

Vuoi approfondire?

EMAIL MARKETING: COME FARE

EMAIL MARKETING: COME FARE

L’ Email marketing è il solo canale che ti consente di raggiungere direttamente i tuoi lettori e potenziali acquirenti. Imparare come fare crescere la propria mailing list significa generare lead qualificati e incrementare le vendite.

NICCHIA DI MERCATO

NICCHIA DI MERCATO

Se avete trascorso anche solo un minuto nel magico mondo del business online o del marketing online, vi sarà sicuramente capitato di sentire parlare di nicchia e molto probabilmente avrete sentito l’espressione “to niche down”.

FREE DOWNLOADS 

Comincia a migliorare il tuo sito.

Scarica i miei blueprint che ti aiuteranno da subito a migliorare il tuo sito. Gli iscritti alla pagina Risorse riceveranno inoltre le mie email con tanti consigli gratuiti per migliorare la performance del loro sito e fare convertire più visitatori in clienti.

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.

ELEGANT FIND DESIGN

Vuoi un sito che converta i tuoi visitatori in clienti?

Dai un’occhiata ai miei servizi. Sarò felice di aiutarti.

Pin It on Pinterest

Share This
Vendere Online COME STRUTTURARE UN SITO WEB