PERCHE’ AVERE UN SITO WEB

da | Vendere Online

L’importanza del sito web nel 2021.

Faccio subito i dovuti disclaimer. Chi mi segue e conosce quello che faccio sa bene che, oltre a fare la web designer, ho un servizio di coaching per tutti coloro che vogliono fare il sito web da soli e vogliono essere seguiti in questo processo.

E’ inevitabile che quindi io sia di parte e ti voglia convincere che hai bisogno di un sito web, giusto? La risposta, sopratutto nel 2021 e alla luce del trend che abbiamo sotto gli occhi ormai da diversi anni, è ben più complessa e merita oggi più che mai attenzione.

Table of Contents

1. Perché avere un sito web se puoi usare Facebook e Instagram gratuitamente?

La pandemia di COVID-19 ci restituisce un quadro nel quale anche chi è sempre stato scettico a utilizzare l’online per fare azioni di marketing, ha maturato la consapevolezza che sia giunto il momento di avere un’esposizione sul web e capire come costruire un sistema organizzato che aiuti il business ad avere contatti qualificati da trasformare in clienti.

Una domanda che ancora troppo spesso sento è: perché dovrei avere un sito web (e sostenerne il costo) se posso avere una pagina Facebook gratuita o posso semplicemente avere un profilo Instagram?

La risposta più immediata è quasi banale nella sua semplicità ma non la definirei scontata: le tue pagine Facebook e Instagram non ti appartengono.

Se sei serio circa il fatto di costruire un ecosistema di online marketing che ti permetta veramente di portare lead qualificati al tuo business, sei sicuro di voler utilizzare unicamente dei canali che non sono di tua proprietà? Accetti veramente che dei veri e propri asset del tuo business non siano minimamente sotto il tuo controllo?

Questa è sicuramente una tua scelta, ma lascia che ti dica che io non dormirei bene la notte se sapessi che il sistema attraverso il quale arrivo a un pubblico ampio e educandolo e convertendolo, fosse completamente fuori dalla mia sfera decisionale.

Eppure è stata la scelta (forse inconsapevole?) di molti blogger, content creator e più in generale business, che oggi hanno buona parte del loro pubblico gestito da piattaforme che non possiedono. Aziende e professionisti che hanno investito tantissimo esclusivamente nel sistema dei social che oggi li penalizza fortemente, con una reach organica sempre più bassa e policy che rendono sempre più difficili gestire le pubblicità. Sono in molti oggi ad accorgersi che i like, i followers, le views sui social non contano molto, se non puoi canalizzarle verso ambienti proprietari che ti permettano di eliminare l’intermediazione delle piattaforme, dando valore a una cosa che abbiamo trascurato: il rapporto diretto con chi è interessato a ciò che facciamo.

Riccardo Scandellari lo dice meglio di quanto possa fare io:

Non sto dicendo che i social o le piattaforme non siano utili, ma che rappresentano il luogo in cui intercettare una domanda che verrà soddisfatta attraverso un canale proprietario in cui raccogliere mail e numeri di telefono.

Capisci ora? Instagram e Facebook rappresentano dei canali importanti ma ciò che dovresti fare è assicurarti di indirizzare il tuo pubblico verso un canale proprietario che ti permetta la costruzione di una lista solida di contatti ai quali arrivare senza alcuni medium.

Non lasciare che gli algoritmi (che rispondono inevitabilmente a logiche non per forza utili agli interessi del tuo business) la facciano da padrone ma assicurati la condizione di poter arrivare a tutte quelle persone che hanno deciso di costruire una relazione con te, senza l’intervento di alcuna piattaforma di terze parti.

2. Lo strumento che ti consente di riprendere il controllo.

Sai qual è lo strumento che ti permette di fare questo? Immagino tu sappia già la risposta: il tuo sito web.

Il sito web non è una brochure o una vetrina (se mi segui, me lo avrai sentito dire almeno qualche centinaio di volte), ma uno strumento di marketing attraverso il quale puoi costruire una solida lista di contatti sulla quale fare azioni di marketing mirate, raccogliere dati utili e promuovere i tuoi servizi.

Se ti stai chiedendo come fare, ti invito a leggere Cos’è e come si crea una buona mailing list e Email marketing: come fare, nei quali parlo proprio di come creare una lista.

Nel suo post dell’11 Marzo 2021 Perché alcuni noti youtuber stanno tornando ai siti web? Riccardo Scandellari elenca tre benefici dei siti proprietari (il testo riportato sotto è preso proprio dal suo post, trovi i riferimenti anche nella breve biografia sotto):

1. La fedeltà del pubblico e la possibilità di ottenere i recapiti di ogni singolo utente.

2. La possibilità di monetizzare questo pubblico attraverso un abbonamento mensile.

3.Non dover sottostare alla concorrenza di altri player che fanno leva sulla propensione degli algoritmi a premiare contenuti eccessivamente “popolari” poter decidere quali pubblicità far apparire in base alla loro etica o a ciò in cui credono.

Questa analisi lucida e chiara ci fa capire l’importanza di abbandonare l’intermediazione per costruire con cura e pazienza un ambiente nostro, nel quale il pubblico possa conoscerci e imparare a fidarsi di noi, coltivando una relazione stabile e fruttuosa per entrambi.

3. Perché non tutti i siti web sono uguali.

Qui si apre un altro aspetto del discorso al quale io tengo particolarmente: qualsiasi sito è veramente tuo?

Come sai bene, ci sono tante piattaforme lì fuori che ti permettono di creare un sito web, ma è proprio il caso di dire che not all platforms are created equal.

Sul mercato puoi trovare soluzioni all-in-one, ovvero piattaforme che ti offrono l’hosting e ti permettono di costruire il sito web in modo molto user friendly. Unico problema? Di fatto sei in affitto anche in questo caso.

La soluzione? Usare WordPress.

WordPress è un software open source che puoi installare sul tuo hosting. Open-source significa che il codice che lo compone è disponibile gratuitamente e può essere facilmente modificato.
Per questo motivo i siti creati con WordPress possono essere in larga misura personalizzati, soddisfando i bisogni anche di business molto complessi.

Le recenti statistiche sull’utilizzo della piattaforma suggeriscono che circa il 35% di tutti i siti Web sia realizzato utilizzando una versione di WordPress (self-hosted o hosted) per un totale di 455 milioni di siti! Tanto per intenderci, piattaforme molto celebri come Squarespace coprono solamente il 1.5% dei siti presenti sul web.

Oltre alla scelta della piattaforma, diventa poi importantissimo costruire un sito chiaro ed efficace dove tu possa profilare, educare e convertire i tuoi visitatori in clienti.

Questo va studiato attentamente in modo che la struttura del sito web, il copy, gli elementi visivi e non da ultimo il funnel, aiutino la conversione.

4. Tre cose che puoi implementare da subito sul tuo sito web per farlo diventare un asset strategico.

E

Lead magnet

Crea un lead magnet che dia ai tuoi visitatori un ottimo motivo per lasciarti il loro contatto (in questo modo potrai comunicare con loro senza intermediari).
E

Blog

Lancia il tuo blog. Crea contenuti di valore per il tuo pubblico, magari arricchendoli anche con elementi video o audio. Non è detto tu debba limitarti al classico blog scritto, potresti utilizzare il tuo podcast per riempire di contenuti il tuo blog (guarda questo esempio sul sito di ariannalai.it). Non sottovalutare l’importanza della SEO. Al contrario di ciò che posti su Instagram e su Facebook, ciò che posti sul tuo sito può acquistare valore con il tempo e assicurarsi un buon posizionamento su Google.

E

Notifiche Push

Dai la possibilità ai tuoi visitatori di attivare le “notifiche push” ogni volta che pubblichi qualcosa di nuovo. Per attivare questa funzione ti consiglio l’utilizzo di One Signal. Su WordPress, hai la possibilità di utilizzare un plugin apposito. Dopo avere creare un account sul loro sito, potrai integrare la funzionalità attraverso l’utilizzo di chiavi API. Se l’utente acconsentirà alla ricezione delle notifiche, sarà avvisato di tutti i tuoi nuovi contenuti.

Capisci il vantaggio?

5. Letture consigliate.

Ti lascio con una lista di articoli su questo stesso argomento che puoi leggere per farti un’idea ancora più precisa.

Ora però è arrivato il momento di ascoltare ciò che pensi tu: che importanza ha per te un sito web nel 2021? Scrivilo sotto nei commenti!

Come sempre, buon lavoro sul tuo sito web,
Maria

Maria Giovanna

Maria Giovanna

Webdesigner, web strategist e project manager. Tech-expert appassionata di digital marketing, qui ti aiuto a ottimizzare il tuo sito e vendere online servizi e prodotti.

Vuoi approfondire?

COME STRUTTURARE UN SITO WEB

COME STRUTTURARE UN SITO WEB

Come strutturare un sito web? Per capire veramente come organizzare il contenuto in modo logico per garantire un’esperienza di navigazione ottimale, dobbiamo conoscere i principi dell’Information Architecture (IA) ovvero della pratica di organizzare il contenuto in...

EMAIL MARKETING: COME FARE

EMAIL MARKETING: COME FARE

L’ Email marketing è il solo canale che ti consente di raggiungere direttamente i tuoi lettori e potenziali acquirenti. Imparare come fare crescere la propria mailing list significa generare lead qualificati e incrementare le vendite.Email marketing: come fare e...

MASTERCLASS GRATUITA - "UNA VISIONE PER IL FUTURO"

Segui il corso gratuito dove scopriamo insieme quali sono le basi per la creazione di un progetto di vendita di servizi o prodotti online che sia solido e segua una metodologia replicabile per te e per il tuo team.

COME LANCIARE UN PROGETTO DI VENDITA DI SERVIZI O PRODOTTI FISICI

Vuoi un sito che converta i tuoi visitatori in clienti?

Dai un'occhiata ai miei servizi per imprese e liberi professionisti.

Pin It on Pinterest

Share This
Vendere OnlinePERCHE’ AVERE UN SITO WEB