STRATEGIE ECOMMERCE

da | Ecommerce

Strategie per ecommerce: 10 strategie che puoi implementare per fare crescere il tuo negozio online e le competenze per applicarle.

Quali strategie per ecommerce puoi implementare per vedere crescere il tuo business?

Lanciare e fare crescere un ecommerce non è semplice e, soprattutto se parti da solo o con un piccolo team, richiede una serie di competenze trasversali che tu e i tuoi collaboratori dovrete apprendere di volta in volta per fare funzionare tutto.

In questo articolo vediamo alcune tra le principali strategie per ecommerce che puoi implementare e sarà mia cura elencare alcune delle competenze che dovrai sviluppare al fine di implementarle al meglio e cominciare a vedere i risultati sperati.

Se sei all’inizio e non sai come partire, ti consiglio la lettura di questi due articoli:

1) Realizzazione siti ecommerce

2) Obiettivi di marketing

Table of Contents

1. 1. Ottimizzazione del layout del tuo sito di ecommerce

La prima strategia che ti propongo riguarda la struttura del tuo sito ecommerce. Il layout è fondamentale per garantire una buona navigabilità dell’ecommerce e quindi una buona esperienza utente.

La parola chiave nel caso di un ecommerce è sicuramente semplicità: semplicità nel trovare i prodotti e nel recarsi al carrello. Semplicità inoltre nel poter aggiungere al carrello dei prodotti correlati che ti aiutino ad aumentare lo scontrino medio.

Per assicurarsi che il layout sia semplice e l’esperienza utente sia buona, dovrai impostare un monitoraggio ed essere in grado di continuare a lavorare sul tuo ecommerce con modalità specifiche.

Per la realizzazione di questa strategia, ti suggerisco l’utilizzo di due strumenti.

Uno strumento davvero ingegnoso è Mouseflow, un software per mappe di calore che ti permetterà di raccogliere informazioni sui comportamenti dei tuoi utenti sul sito. Una delle loro mappe di calore più popolari, la mappa di calore del movimento, rivela le parti più interessanti del tuo sito web, di come i visitatori si muovono sulla pagina.

In poche parole, Mouseflow è in grado di dirti dove i tuoi clienti trascorrono più tempo nella pagina. Se un’area specifica della tua pagina riceve più attenzione, potresti per esempio considerare di spostare i tuoi elementi di conversione in quelle aree più attraenti per aumentare il tuo click through rate (la percentuale di click su una call to action).

Provalo per una settimana e guarda come cambiano le tue conversioni. Le mappe di calore di Mouseflow possono aiutarti a migliorare le tue conversioni, aumentare le vendite e mantenere i potenziali clienti interessati. Mouseflow offre un account gratuito molto conveniente che potrai usare senza limiti di tempo.

Cartflows è il secondo strumento. Ottima alternativa a Click Funnels, è un plugin molto interessante per chi ha un ecommerce su WordPress (e usa Woocommerce). Cartflows aiuta la costruzione di funnel di vendita che rendono gli upsell, order bump e downsell molto facili da costruire. Consente inoltre la possibilità di implementare i cosiddetti a/b testing.

E

Competenze richieste per eseguire questa strategia in modo efficace.

Sebbene sia meglio avere delle competenze di programmazione, se il tuo ecommerce è fatto con WordPress e utilizza un page builder, potresti cavartela anche senza. E’ però fondamentale tu abbia un’ottima conoscenza di WordPress e che tu scelga solo software e plugin che non vadano ad appesantire il sito rendendolo lento.

2. Content Marketing

Un buon utilizzo del content marketing può essere un’ottima strategia per ecommerce. La creazione di contenuti per il tuo sito può creare un ambiente educativo e informativo per la tua audience. Per facilitare la creazione di contenuti per il tuo ecommerce ti offro alcuni step che puoi seguire e fare diventare parte della tua metodologia di lavoro:
strategie-ecommerce 2

Ricerca

Un articolo preparato con cura e frutto di una ricerca, ha più valore di un semplice post nel quale condividi un’opinione. Il pubblico cerca generalmente degli articoli che spieghino come fare qualcosa. Vuole imparare, informarsi e condividere se ritiene che quell’articolo possa essere utile alla propria cerchia di persone. Per questo ti suggerisco di fare una ricerca prima della stesura. In questa fase puoi includere anche la ricerca del topic preferito dalla tua audience sulla base delle parole chiave utilizzate sui motori di ricerca.

Creazione

Crea il tuo contenuto utilizzando il formato che credi abbia maggiori chance di successo e che la tua audience può condividere con facilità. Per quando i formati audio e video siano in grande richiesta, ti suggerisco di non sottovalutare l’importanza di un blog. Il blog è parte del tuo sito web e può aiutarlo ad autogenerare traffico attraverso il posizionamento nei motori di ricerca. Un blog ben curato e “vivo”, da ai tuoi visitatori un buon motivo per tornare sul tuo ecommerce. La creazione dei contenuti non è ovviamente fine a se stessa. Usali come fossero dei funnel che portano alle pagine prodotto.

Edit

Dedica tempo alla revisione dei contenuti che pubblichi.

Pubblica

E venuto il momento di pubblicare il tuo contenuto. Per gli articoli sul tuo blog, usa un URL che contenga la parola chiave, per i video, affidati a un servizio di hosting esterno e assicurati di integrarli all’interno del tuo sito con un codice che la stessa piattaforma di hosting ti fornirà.

E

Competenze richieste per eseguire questa strategia in modo efficace.

Copywriting. Si tratta di una competenza non semplice ma fondamentale che va oltre lo scrivere titoli efficaci. Questa competenza ti permette di elevare il tuo brand sul mercato per ottenere una crescita sul lungo termine.

3. Social Media Marketing

Il social media marketing può rivelarsi una strategia per ecommerce molto potente. I social media ti consentono di comunicare con la tua audience in modo personale, fidelizzandola e generando ulteriore traffico per il tuo sito ecommerce.

La creazione di contenuto per i social media non è affatto banale e può rapidamente diventare frustrante se consideri la volatilità delle piattaforme social. Il tuo obiettivo deve essere quello di incuriosire la tua audience al fine di canalizzarla nel territorio più stabile del tuo sito web, dove deve trovare contenuti interessanti e che la educhino all’acquisto dei prodotti che proponi.

Una presenza costante e aperta al dialogo con i tuoi utenti, può agevolare la creazione di traffico sul tuo ecommerce.

E

Competenze richieste per eseguire questa strategia in modo efficace.

Copywriting, fotografia, grafica. La creazione di immagini di qualità è fondamentale in quasi tutte le piattaforme social. Strumenti basici come Canva possono aiutarti a creare delle grafiche adeguate.

4. E-mail marketing

Tra le strategie per ecommerce più efficaci c’è sicuramente l’email marketing.

La tua lista di email è un asset di business completamente in tuo possesso che può generare awareness e domanda di prodotti e servizi a lungo termine.

Come sempre, assicurati di monitorare l’analisi dei tuoi sforzi di email marketing. Un ottimo strumento che può aiutarti in questo è Google Analytics.

Puoi anche tenere traccia degli utenti che sono entrati nel tuo ecommerce grazie alle campagne email. Un ottimo modo per farlo è aggiungere variabili UTM al tuo URL.

Puoi utilizzare i filtri Mouseflow o la funzione di ricerca per trovare gli utenti le cui sessioni contenevano il tuo URL personalizzato. Da qui, puoi salvare ed esportare l’elenco, eseguire analisi e guardare come hanno interagito con il sito.

E

Competenze richieste per eseguire questa strategia in modo efficace.

Copywriting e grafica.

5. Ottimizzazione dei motori di ricerca per l’e-commerce.

Uno dei metodi più importanti per migliorare un sito di e-commerce è assicurarsi che sia ottimizzato per i motori di ricerca. Con gli odierni standard di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), ora è più importante che mai assicurarsi che il tuo sito web sia costantemente aggiornato con contenuti rilevanti.

Questo significa ottimizzare le tue pagine prodotto e pensare a porzioni del tuo ecommerce destinate alla raccolta di contenuti in diversi formati. Un blog con contenuti ottimizzati per parole chiave relative alla tua nicchia, può aiutare il tuo ecommerce a generare traffico e può aiutarti a posizionarti strategicamente rispetto ai tuoi competitors.

Ricorda che la SEO è un investimento di lungo periodo e difficilmente vedrai risultati nell’immediato. Una volta funzionante però, è una fonte di traffico organico preziosissima che va ad intercettare i tuoi clienti potenziali mentre cercano il prodotto che tu hai da offrire.

E

Competenze richieste per eseguire questa strategia in modo efficace.

SEO. La SEO è una competenza che richiede un metodo di lavoro e una conoscenza tecnica in base alla piattaforma da utilizzare.
strategie-ecommerce

6. Pubblicità pay-per-click (PPC per e-commerce)

Ci sono tre elementi di base per qualsiasi campagna di marketing pay-per-click: l’annuncio, l’offerta e la landing page.

Tutti e tre devono essere studiati con cura e armonizzarsi tra loro. La landing page deve essere una continuazione del tuo annuncio, offrendo ciò che è stato promesso come ricompensa per aver fatto click.

Mantieni la landing page libera da distrazioni: semplicità e curiosità sono i due elementi che vuoi usare. Inoltre, rendi chiari al visitatore i benefici di ciò che otterrà cliccando sulla call to action da te proposta.

E

Competenze richieste per eseguire questa strategia in modo efficace.

Conoscenza della piattaforma sulla quale si fa pubblicità (per esempio Facebook Manager) e ottima conoscenza della piattaforma sulla quale è stato costruito il proprio sito web. Copywriting.

7. Ottimizzazione per dispositivi mobili

È assolutamente fondamentale assicurarsi che il tuo sito web risponda a qualsiasi layout utente. Gli utenti mobili ormai dominano la navigazione su Internet, specialmente nell’e-commerce, ed è importante soddisfare le loro esigenze per fornire una buona esperienza utente.

Puoi anche utilizzare tecniche di targeting per dispositivi mobili per rivolgerti in modo specifico agli utenti da cellulare. Potresti per esempio decidere di fare un targeting geografico, con pubblicità visibili agli utenti mobili in base alla loro posizione. Questa tecnica ti consente di raggiungere i clienti che si trovano a una distanza specifica dalla tua attività e fornire loro un incentivo a fermarsi o a effettuare un acquisto.

E

Competenze richieste per eseguire questa strategia in modo efficace.

Ottima conoscenza della piattaforma sulla quale è stato costruito il proprio sito web.

8. Retargeting

I clienti che hanno già mostrato interesse per il tuo sito web hanno maggiori probabilità di effettuare un acquisto successivo.

Il retargeting è una tecnica che tiene traccia dei clienti che hanno visitato il tuo sito web e mostra loro annunci mentre navigano in Internet con l’intento di riportarli sul tuo ecommerce. Quando questi visitatori accedono di nuovo al tuo sito web, è molto più probabile che effettuino un acquisto.

Per gestire efficacemente una campagna di retargeting, assicurati che i tuoi annunci siano il più specifici possibile. Il cliente stava guardando un prodotto specifico? Assicurati che gli annunci visualizzati siano annunci di quel prodotto specifico e lo colleghino alla pagina del prodotto. Proprio come con l’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) e il marketing Pay Per Click (PPC), è importante visualizzare le informazioni che l’utente sta cercando nell’istante in cui fa click sul tuo annuncio.

E

Competenze richieste per eseguire questa strategia in modo efficace.

Marketing.

9. Review Generator

Sai che il 91% degli acquirenti legge le recensioni prima di acquistare e ne ha fiducia? Le recensioni dei consumatori sono importanti per la tua azienda.

Programmi come Trustpilot sono utili quando si cerca di gestire e tenere traccia delle recensioni dei clienti. Inoltre, programmi come questo ti aiuteranno a generare recensioni positive che puoi pubblicizzare su Facebook, Google o Instagram.

Questi programmi tengono traccia e filtrano i feedback positivi e negativi.

E

Competenze richieste per eseguire questa strategia in modo efficace.

Nessuna in particolare. Dovrai piuttosto dedicare un budget per l’utilizzo di questi software.

10. Upselling, Down-selling, Cross-selling

Probabilmente hai già sentito parlare di upsell, cross-sell e downsell. Si tratta semplicemente di strategie che ti aiutano ad aumentare il valore di ogni singolo acquisto del cliente in modo da rendere il tuo business più profittevole (upsell e cross-sell) o a convincere più clienti ad acquistare (downsell).

Upsell

Questa è una tecnica di marketing che prevede la vendita di un prodotto a un cliente che ne ha appena acquistato un altro. Il prodotto in questione ha un prezzo maggiore di quello acquistato e generalmente ha la caratteristica di essere strettamente legato a quello prima.

Cross-sell

Anche in questo caso il nostro cliente ha appena effettuato un acquisto. Non andiamo però a proporgli un prodotto con un prezzo più alto e nemmeno un prodotto necessariamente correlato a quello precedente. Lo scopo è piuttosto quello di presentargli un altro prodotto o servizio.

Down-sell

In questo caso, la vendita non è avvenuta ed è la ragione per la quale mostriamo al nostro cliente un prodotto a un costo minore.

E

Competenze richieste per eseguire questa strategia in modo efficace.

Marketing e tecniche di vendita.

Quali strategie di marketing e-commerce utilizzerai?

Con il giusto mix di strategie per ecommerce, puoi migliorare il tuo tasso di conversione e aiutare il tuo negozio online a crescere nel tempo.

Se hai voglia di parlarne insieme, non esitate a prenotare la sessione strategica gratuita. Con il mio servizio Costruisci il tuo sito, possiamo lanciare insieme il tuo ecommerce ed elaborare aspetti tecnici e strategici per permetterti una crescita più veloce.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Maria Giovanna

Maria Giovanna

Web Strategist, web designer e project manager. Tech-expert appassionata di digital marketing, qui ti aiuto a ottimizzare il tuo sito e vendere online servizi e prodotti.

Vuoi approfondire?

Blog per ecommerce: vale la pena averne uno?

Blog per ecommerce: vale la pena averne uno?

Blog per ecommerce: è opportuno investire risorse in un blog?In un momento di alta competitività nei motori di ricerca nel quale posizionare i propri contenuti in prima pagina è sempre più difficile, vale ancora la pena aprire un blog, specie per uno shop online? La...

Aprire un E-Commerce partendo da zero – Guida Completa

Aprire un E-Commerce partendo da zero – Guida Completa

Aprire un e-commerce: perché è fondamentale avere un piano.Questa guida nasce con l’intento di fornire una mappa per l’apertura di un negozio online, partendo dagli step burocratici necessari, fino ad arrivare alla scelta della piattaforma e alla creazione di un piano...

MASTERCLASS GRATUITA - "UNA VISIONE PER IL FUTURO"

Segui il corso gratuito dove scopriamo insieme quali sono le basi per la creazione di un progetto di vendita di servizi o prodotti online che sia solido e segua una metodologia replicabile per te e per il tuo team.

COME LANCIARE UN PROGETTO DI VENDITA DI SERVIZI O PRODOTTI FISICI

Vuoi un sito che converta i tuoi visitatori in clienti?

Dai un'occhiata ai miei servizi per imprese e liberi professionisti.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pin It on Pinterest

Share This
EcommerceSTRATEGIE ECOMMERCE